Algoritmo: Un algoritmo è un insieme finito di istruzioni, che viene eseguito per portare a termine un dato compito e per raggiungere un risultato definito in precedenza
 
Programmazione strutturata:  La programmazione strutturata è la progettazione e la realizzazione di un algoritmo ed è costituita da più parti dipendenti l’una dall’altra secondo una precisa struttura organizzativa
 
Teorema di Böhm-Jacopini e le strutture di base:  Il teorema di Böhm-Jacopini afferma che ogni algoritmo, scritto usando le istruzioni di salto, è rappresentabile usando soltanto le tre strutture di sequenza, selezione e ripetizione.
 
La sequenza si verifica quando le operazioni dell’algoritmo vengono eseguite dall’inizio alla fine in maniera sequenziale.
 

 

 La selezione in generale viene espressa come una condizione la quale, se verificata, farà procedere alla esecuzione di un certo blocco di istruzioni; altrimenti, se la condizione risulterà falsa, verranno eseguite altre istruzioni.

 

 
 L’iterazione o ripetizione è un ciclo che viene regolato da una condizione, che può essere messa in diverse posizioni e può essere di diverso tipo: pre-condizionale, post-condizionale, enumerativo. Ogni tipo viene utilizzato in base alle esigenze.
 
Ciclo pre-condizionale: Se la condizione si trova all’inizio, abbiamo questo tipo di ciclo che, generalmente, viene usato nei cicli che potrebbero essere anche non eseguiti. Vengono generalmente indicati come cicli while…do e consentono di eseguire le istruzioni fino a quando la condizione resta vera.
 
 

 

 

 

 

Ciclo post-condizionale: Questo tipo di ciclo riporta la condizione alla fine, dopo il blocco delle istruzioni. Si usa questo ciclo quando si devono eseguire le istruzioni almeno una volta. Si definisce come iterazione di tipo repeat…until ed esegue il blocco al suo interno fino a che la condizione non diventa vera e, quindi, fa terminare l’esecuzione.

   
 
 
 Ciclo enumerativo: Questo ciclo ha una condizione al termine delle istruzioni. Si usa questa ripetizione quando si conosce già da prima il numero di volte che si devono eseguire le operazioni. Per indicarlo si usa l’espressione for…to…do. Per questo ciclo si usa un indice, che andrà ad essere l’elemento modificato nella condizione. Esso ad ogni ciclo si incrementa, fino a raggiungere il valore desiderato

 

 

Annunci

Un contributo dall’ITIS

Aggiungiamo anche noi, seppure in ritardo, un contributo al lavoro comune che, speriamo, possa crescere e consolidarsi in tempi rapidi. Si tratta di una brevissima introduzione alla programmazione strutturata, sintetizzata nelle sue linee principali. Speriamo di essere stati sufficientemente chiari. Un saluto a tutti i colleghi e agli allievi e un buon lavoro a tutti

Sergio (cine22)